I Sospiri – Voci da Regina Coeli è la rubrica del Ventriloco – Trastevere che raccoglie parole, testimonianze e racconti del carcere di Regina Coeli. I sospiri sono famosi, almeno a Trastevere. Dal Gianicolo, c’è un punto in particolare in cui familiari e amici riescono a parlare con i carcerati, con la voce. Questo fenomeno dà vita ai famosi sospiri, le chiacchiere tra dentro e fuori, dove le sbarre non vengono oltrepassate.

Oggey

I SOSPIRI Voci dal carcere di Regina Coeli   L’intervista è stata possibile grazie alla disponibilità del Progetto Carcere della Fondazione Villa Maraini e del dottor Matteo Ansuini, che ci racconta la realtà: “La fondazione Villa Maraini, istituita nel 1976, opera attraverso una multidisciplinarietà di servizi rivolti alla cura e alla riabilitazione dalle tossicodipendenze. Si contraddistingue per una strategia terapeutica che cerca di adattare la terapia al soggetto, con l’impegno morale che tutti sono meritevoli di attenzione. Tra i vari [...]

I sospiri – “Sono io il pezzo grosso”

Voci dal carcere di Regina Coeli. Lettera di Hassan a Ezio Savasta   Per il Natale, anno dopo anno, il venticinque dicembre, la “rotonda” di Regina Coeli si trasforma in salone delle feste. Per questa particolare occasione, un nutrito gruppo di amici della Comunità̀ ottiene il permesso di entrarvi e in meno di un’ora quel ambiente spoglio e inquietante subisce un radicale make-up, a cui i detenuti assistono da dietro le grate delle sezioni che affacciano su di esso. Vengono [...]

Hotel Regina Coeli

Gianicolo, è notte. All’improvviso dall’alto cade l’urlo di una donna.   Ciao Nì, me senti? So io. Te vojo bene.   Camminando per le strade di Roma raramente si pensa ai carcerati, anche se molti di loro abitano proprio nel cuore di quella stessa città. La loro presenza ci viene ricordata da rituali forme di comunicazione che mi piace chiamare di sconfinamento. Dagli anni Trenta del secolo scorso gli strilloni, uomini dal tono possente, si prestano a dare voce alle [...]

Tra le braccia di Regina

Francesco e Valerio, due dei 35 detenuti morti a Regina Coeli dal 2002, che entrambi in carcere nemmeno ci dovevano stare A Regina Coeli A fronte di una capienza massima di 624 posti, sono presenti al momento 906 detenuti, di cui una trentina in stato di terapia medico-psichiatrica in un reparto della seconda sezione. Attendono, a volte mesi, di essere trasferiti in una struttura idonea alle loro condizioni. Un sovraffollamento reso ancor più preoccupante dalla carenza di personale. Gli agenti [...]