Er canto de Dino

MEMORIE DE 'NO SCARZACANE Dinal era 'n ometto basso, sulla sessantina, tozzo, carvo, c'aveva la voce da donna e annava 'n giro scarzo, sempre, se metteva le ciavatte solo nell' occasioni importanti e nun sopportava la musica, de nessun tipo e genere. L' occasioni importanti pe' Dinal ereno poche, pochissime e prevedevano quasi sempre atti violenti. Lo chiamaveno tutti Dino. Je piaceva. Dino era er capo magazzino der supermercato de Checco er Cotoletta da quanno che io c'avevo 8 anni. [...]

‘A foja secca

RACCONTI TRASTEVERINI   Era ‘n pomeriggio de autunno e ‘r sole sembrava esse andato ‘n vacanza. Pure lui giustamente c’aveva bisogno de ‘n po’ de riposo pensai, solo che noi ‘e vacanze le avevamo finite da ‘n pezzo e ci rimaneva solo ‘sto freddo balordo. Comunque, ve dicevo, era ‘n pomeriggio de autunno e nun je la facevo più a stà dentro a qu’aa catapecchia scricchiolante de casa de mi’ padre. E così me n’ero ito a fà du’ passi. [...]

By |2020-03-18T19:33:31+01:005 Febbraio 2020|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , , |0 Commenti

Nei due metri liberi della stanza, diciamo cosí

Tratto da Né in cielo né in terra, Exòrma, 2016   Se ci pensi è un caso molto strano, unico al mondo direi, quello dei romani che sono i soli a non fare qualcosa a Roma da duemilacinquecento anni e piú. Anche nell’antichità, vai a vedere se c’è un notabile, un politico, uno storico, un artista, un artigiano, architetto, scrittore, un idraulico che è nato qui, vengono tutti ma proprio tutti da fuori per fare qualcosa mentre loro, i romani, [...]

Un dio infame, che manco se proclama tale

I SOGNI DI PAOLETTO LION   M’era presa ‘na strana e quanto mai nuova voja de studià, ‘na voja de quelle irrefrenabili, de quelle che dici ‘me sa che da grande vojo fà lo studioso’. A trent’anni sonati? E vabbè perché? Che a trent’anni nun se possono cambià li progetti de vita? Embè io mo c’avevo proprio ‘na brama de conosce, de sapé le cose. “Sì, ma che cosa vuoi conoscere?”, me diceva Marietto. “E che vojo conosce, non lo [...]

By |2020-05-31T01:18:36+02:005 Novembre 2019|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , |7 Comments

Bolle de mare

MEMORIE DE 'NO SCARZACANE Era da 'n pò che volevo annà ar mare. Nun c'annavo da anni perchè a spostamme troppo me pesa er culo. Quarche settimana prima avevo conosciuto Domitilla, 'na regazzetta per bene, je piaceva quello che scrivevo ma nun me sentivo alla sua altezza e volevo fà quarcosa pe' dimostraje che ce tenevo. Pensai de portalla a fà 'na bella giornata ar mare e magari, la sera, a magnasse 'no spaghetto co' le vongole ar lume de [...]

By |2020-03-16T18:12:07+01:003 Novembre 2019|Categories: Racconti, Storie|1 Commento

Er Marketing

MEMORIE DE 'NO SCARZACANE   Io lo odiavo. A svejamme tutte le cazzo de matine, dar cazzo de lunedì alla cazzo de domenica, era sempre lui. Er cipollaro abbusivo. Io ar cipollaro abbusivo lo odiavo davero. Era un regazzetto, c'avrà avuto tra i 20 e i 25 anni e c'aveva tre capelli in testa. Se piazzava sotto le finestre mie, dalle sette e mezza alle tredici, un paio de scatari pe scallà ‘e corde vocali e co na voce che [...]

By |2020-03-18T11:09:50+01:0026 Luglio 2019|Categories: Racconti, Senza categoria, Storie|Tags: , |3 Comments

Er colloquio de lavoro

RACCONTI TRASTEVERINI Quella sì che se prospettava come ‘na mattinata de merda. Come avevo potuto lasciarmi convincere? Come, mi chiedevo. Non se sa cosa s’erano messi in testa tutti. Da due settimane mi facevano ‘na capoccia tanta: “Paolé te devi trovà un lavoro”, “Paolé te devi sistemà”, “Paolé almeno ‘na donna trovatela”, “A Paolé l’astrologo non è un lavoro”, “A Paolé”, “A Paolé”, “A Paolé…”. S’erano messi d’accordo? Ma li morté. Da due settimane tutto er bar, la famiglia mia, [...]

By |2020-03-16T17:18:57+01:0025 Luglio 2019|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , , |8 Comments

Manco in plastica

  Te ne stai lì ad asciugare i bicchieri col panno, canticchi la canzoncina che passa la radio, pensi a quello che ti mangerai domani e alla carne in frigo che forse sta andando a male. Fai avanti e indietro in un minuscolo spazio vitale. Il tuo lavoro è dar da bere agli assetati, cristiano, facile, si potrebbe pensare. Devi sorridere, essere accomodante, assecondare i bisogni delle persone, anche se ti rode, anche se quelle persone ti stanno sul culo. [...]

By |2020-03-16T17:00:34+01:0022 Luglio 2019|Categories: Racconti, Territorio|0 Commenti

Pensiero zero

RACCONTI   Non ho mai avuto grande empatia per i pesci. Mi fanno un po’ schifo, pure a mangiarli. Solo una volta ho pianto davanti a una foca, che comunque è un mammifero, ma non saprei spiegarne il motivo, non è mai più successo. Tutto quello che punge o morde mi inquieta. Non provo grande amore per i cavalli. Ogni volta che lo dico la gente spalanca la bocca e dice cose tipo “ma no, sono dolcissimi”. Io credo anzi, [...]

By |2020-03-16T16:24:18+01:0019 Luglio 2019|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , |3 Comments

Me piaceva er caffè co lo zucchero

RACCONTI TRASTEVERINI Me piaceva er caffè co lo zucchero, me ne piavo 4 ar giorno. L'amici mia però me dicheno che se lo pio co lo zucchero vordì che nun lo so beve er caffè, che è da regazzini e che me devo solo abbituà. Allora mo me pio er caffè senza zucchero da 'n par de mesi, vado ar bare che è più bono e me ne pio due ar giorno coll'artri. A me nun me piace er caffè [...]

By |2020-03-20T14:57:00+01:0020 Gennaio 2019|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , |0 Commenti