Il Covid a Trastevere? A quanto pare, come direbbe Oscar Pettinari (alias Carlo Verdone) “c’avemo l’anticorpi coi contro…”.

Se negli ultimi giorni i contagi da Covid-19 stanno salendo in maniera vertiginosa in tutta Roma, chiaramente in virtù dell’altissimo numero di tamponi effettuati, il Rione XIII rappresenta una felice eccezione.

Secondo i dati forniti dal Servizio regionale per l’epidemiologia, sorveglianza e controllo delle malattie infettive (Seresmi), aggiornati al 12 ottobre, i casi accertati a Trastevere sono diminuiti, scendendo nell’ultima settimana da 65 a 44.

In particolare, su un campione di 10.000 abitanti, il tasso di incidenza cumulativa di Covid registra un decremento del 32,3%, collocando il rione ancora all’interno della zona gialla della mappa dei contagi.

Una situazione ben diversa rispetto a quella di altri quartieri di Roma, come Centocelle, che negli ultimi giorni è arrivata a contare 211 casi, piazzandosi al primo posto delle zone più colpite della capitale, seguita da Primavalle, che ne ha 191.

Il più basso gradino del podio di questa triste classifica spetta a Torpignattara, dove i malati di Coronavirus sono attualmente 190.

Poco staccati ci sono il quartiere Trieste, che conta 183 contagiati, Val Melaina (179), Tuscolana Sud (175) ed Esquilino (170).

Leggi anche: Vota la riqualificazione del cortile di San Cosimato