© 2017 by "IL VENTRILOCO". creato con Wix.com

Il sogno si infrange all'ultimo respiro: il Trastevere crolla ai supplementari

May 21, 2018

 

Bisognava vincere e poi sperare. Dopo una lunga cavalcata, terminata con un ottimo quarto posto in classifica, valevole per l'accesso ai playoff Serie D, gli amaranto hanno battuto in semifinale l'Sff Atletico, garantendosi l'accesso alla finale contro l'Albalonga, persa ieri per 3 a 1, solo ai supplementari.

 

Allo stadio Pio XII, sotto un caldo afoso, è stata, come ci si aspettava, una vera e propria battaglia. Partono meglio i padroni di casa, subito aggressivi nei primi minuti di gioco. 

 

Al secondo minuto, Nhoman, bomber dell'Albalonga, si fa subito notare con un tiro dal limite dell'area che finisce fuori. 

 

Tre minuti più tardi, una ripartenza del Trastevere viene improvvisamente spezzata dal numero 10  Corsetti che si invola centralmente fino al limite dell'area, sfiorando il goal con un preciso diagonale che finisce a pochi centimetri dal palo. L'offensiva continua al minuto nove, quando sempre Corsetti, cambia gioco da destra verso sinistra, consentendo a Nhoman di involarsi verso la porta, calciando poi alto,  sopra la traversa, da posizione defilata. 

 

Il primo vero tentativo del Trastevere arriva a metà del primo tempo, quando Cardillo servito all'altezza del cerchio di centrocampo, lancia in profondità, con un no look, il numero dieci Lorusso che viene tempestivamente anticipato in uscita di testa dal portiere Frasca fuori dall'area di rigore. 

 

La seconda parte del primo tempo, meno entusiasmante e senza vere emozioni, causa anche il primo caldo.

 

Nella ripresa gli amaranto entrano con un atteggiamento maggiormente propositivo in campo, e i frutti si mostrano da subito.

 

Al primo minuto di gioco Lorusso sulla sinistra, all'altezza della bandierina del calcio d'angolo scarica indietro per Riccucci, che  serve un cioccolatino per la testa di Cardillo,che si eleva al cielo e  insacca all'angolino. E' il vantaggio per i ragazzi del Trastevere che più tardi hanno anche l'opportunità di chiuderla. Riccucci, ispirato dall'assist del vantaggio, si fa mezzo campo da solo ed al limite dell'area con un  meraviglioso passaggio filtrante manda in porta Lorusso che tira, ma il portiere di casa salva ancora, mandando la palla sulla traversa. L'Albalonga si sente ferita, e da una rimessa laterale la palla arriva nell'area piccola  Corsetti che a botta sicura spara da pochi passi, ma è straordinario il portiere degli amaranto Caruso a salvare in angolo. E' il preludio al goal dell'Albalonga, che insistendo nella manovra trova il goal del pareggio grazie ad uno splendido assist del "mai domo" Corsetti che manda in rete il subentrato Pagliarini, che dunque sigla il classico goal dell'ex.

 

I Leoni accusano il colpo, dopo aver sfiorato il goal del raddoppio, ed aver subito il pareggio, non riescono più a ripartire, soffrendo di fronte all'arrembaggio finale dell'Albalonga. La partita termina in parità, costringendo le squadre all'ulteriore sforzo dei supplementari.

 

Nel primo tempo supplementare il copione non cambia. I padroni di casa, infatti, sfiorano il vantaggio diverse volte, ma sprecano, prima con un colpo di testa sbilenco di Nhoman, e successivamente grazie ad una gran parata sullo stesso numero nove di Caruso, bravo poi a  rialzarsi come un gatto ed a disturbare il susseguente tentativo di tap in di Succi che finisce fuori. Poco prima del fischio finale a seguito di un parapiglia,entrambe le squadre rimangono in dieci, per le espulsioni dei rispettivi capitani.

 

Il Trastevere, come nei 90 minuti, cambia atteggiamento nella ripresa ed al secondo minuto dei tempi supplementari, il subentrato Bernadotto sfrutta al meglio un cross dalla destra di Chinappi, staccando di testa, ma è altrettanto bravo Galluccio di casa a salvare con un colpo di reni all'indietro, mandando in angolo la palla. L'angolo seguente il duello si ripete, ma ancora una volta lo vince il secondo portiere della squadra di casa.

 

Nel momento migliore degli amaranto, Pagliarini non soddisfatto del goal dell'ex, decide di incidere ancor di più nella partita: posizionato sulla fascia destra, con una serpentina, supera due avversari, servendo in area poi Nhoman, che controlla male, ma complice un rimpallo fortunoso, riesce ad passarla nuovamente al numero 20, che con freddezza, stoppa, finta e sigla la sua doppietta personale.

 

Il Trastevere, demoralizzato crolla e nei minuti finali subisce il 3 a 1 dall'impreciso Nhoman, che questa volta non può proprio sbagliare.

I Leoni, come per tutta la stagione hanno combattuto, gettando il cuore oltre l'ostacolo. Bisognava vincere, ma complice un palo e diversi errori evitabili, la vittoria è sfuggita di mano, anche grazie alla forza dell'Albalonga, artefice di una grande stagione.

 

L'anno prossimo questo gruppo, se mantenuto integro, potrà continuare a strabiliare il quartiere e la città, riprovando a conquistare la Lega Pro, sicuramente ancora con maggiore consapevolezza e sicurezza delle proprie possibilità. Complimenti.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload