© 2017 by "IL VENTRILOCO". creato con Wix.com

Bancarella Netflix - Titolo della settimana: Sandy Wexler, di Steven Brill

September 19, 2018

 

 

Con la scelta di questa commedia, interpretata e scritta da Adam Sandler, inauguriamo Bancarella Netflix, la nuova rubrica cinematografica (e non solo) de Il Ventriloco. L'idea nasce dall'esigenza, all'interno della dispersiva e sconfinata programmazione Netflix, di pescare come in un mercatino delle pulci film e prodotti di qualità o anche non di qualità, basta che abbiano qualcosa da dire, che siano in grado in qualche modo di fuoriuscire dall'anonimato della quantità. Più che concentrarsi sulle novità andremo a ripescare film che sono sempre stati lì, di modo che una volta esauriti i grandi titoli o gli ultimi arrivi, avrete a disposizione qualche suggerimento per le serate invernali, per i pomeriggi di febbre e  per le mattinate sfaticate del weekend.

 

Due parole sul perché Sandy Wexler

 

Adam Sandler usa Netflix come territorio fertile per le sue storie regalandoci alcuni dei titoli migliori della piattaforma da tenere sempre d'occhio. Portatore di una sottintesa dolcissima malinconia, la maschera comica Sandler sta cambiando, sempre più tesa a esplicitare il lato tragico del tempo scorre, del corpo che cambia, delle esigenze che mutano. Da sempre fondamentali nei suoi film, le figure femminile ora diventano angeliche e ancora più salvifiche. Qui c'è la bella Courtney Clarke, ragazza dalla voce incredibile, che Sandy Wexler manager sventurato, scopre per caso in un parco di Los Angeles. Ad intervallare la narrazione, interviste a personaggi celebri che raccontano Sandy, a compagni di strada dell'attore americano, come Chris Rock o Judd Apatow (l'uomo tuttofare di una certa commedia americana che tanto amiamo). Questo forse per ribadire che l'autobiografico è sempre parte integrante del comico, e quindi il veritiero, la confessione senza paura, l'espiazione dell'attore che salva e libera anche noi. 

 

Per chi lo desidera, il trailer

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload