© 2017 by "IL VENTRILOCO". creato con Wix.com

L'ordinanza anti alcol è stata prorogata fino a marzo 2019

November 3, 2018

 

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha prorogato fino al 6 marzo 2019 l'ordinanza che limita la vendita e il consumo di bevande alcoliche nella capitale nelle ore serali, motivandola come una misura necessaria a contrastare i fenomeni di movida.

 

Il nuovo provvedimento ha stabilito, inoltre, di anticipare alle 21 i divieti per il consumo all’aperto (in contenitori di vetro e non) e la vendita da asporto (compresi i distributori automatici) nelle zone di San Lorenzo, Esquilino, l’area della stazione Termini, Piazza Bologna, viale Ippocrate, piazzale delle Provincie.

 

Restano invariati, per le stesse aree, i limiti orari relativi alla vendita all’interno degli esercizi di somministrazione, come bar, ristoranti e locali autorizzati, in cui i divieti iniziano dalle ore 2 fino alle ore 7.

 

 

Per tutto il resto del territorio interessato dall'ordinanza, restano confermati i limiti orari e i “perimetri” individuati dal provvedimento precedente, in vigore fino al 31 ottobre, tra i quali Centro Storico, comprese le banchine del Tevere e l'isola Tiberina, Rione Monti, Celio, Trastevere, Testaccio, Prati, Ponte Milvio, Pigneto, Eur, Ostia. Aree individuate dopo l'esame da parte della Polizia Locale e i verbali delle altre forze dell'ordine.



In tutti i giorni della settimana, fino al 6 marzo 2019, è vietato:


 
-  Dalle ore 24.00 alle ore 7.00: il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito. 


-  Dalle ore 22.00 alle ore 7.00: il consumo d bevande alcoliche e superalcoliche in contenitori di vetro nelle strade pubbliche o aperte al pubblico transito. 

-  Dalle ore 22.00 alle ore 7.00: la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche da parte di chiunque risulti, a vario titolo e in forme diverse, autorizzato e/o legittimato alla vendita al dettaglio, per asporto, nonché attraverso distributori automatici e presso attività di somministrazione di alimenti e bevande. 


-  Dalle ore 2.00 alle ore 7.00: la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche, da parte chiunque risulti, a vario titolo e in forme diverse, autorizzato alla somministrazione di alimenti e bevande, anche nelle aree esterne attrezzate di pertinenza del locale, o attraverso distributori automatici e in circoli privati. 

 

Tutti gli esercenti sono inoltre obbligati a esporre all’interno e all’uscita del locale, in modo visibile e leggibile, un avviso tradotto in quattro lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco) con uno schema in cui vengono indicate tutte le misure stabilite dall’ordinanza.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload