© 2017 by "IL VENTRILOCO". creato con Wix.com

"Come fanno le falene" all'Agorà e i ragazzi della compagnia Versus

March 31, 2019

 

Al Teatro Agorà, il 22, 23 e 24 marzo, è andato in scena Come fanno le falene.

Interpretato da Paolo Congi e Paolo Cutroni, lo spettacolo scritto da Mauro Ascenzi  e diretto dallo stesso insieme a Benedetta Cassio, narra la storia di un padre e di un figlio imprigionati in un labirinto abitato da un mostro che nessuno ha mai visto. Il mito di Dedalo e Icaro viene così trasposto attraverso un testo ricco e una scenografia scarna, perfetta per dare l'idea di una prigione che si trasforma, nell'immediato, in altre metaforiche prigioni: la prigione del rapporto padre-figlio inteso come conflitto da superare, la prigione dell'autorità da sfidare, la prigione dei divieti da infrangere. Attraverso la messa in scena e la reinterpretazione del mito, Come fanno le falene riflette su una questione oggi più urgente che mai: la necessità di spezzare la routine di un passato che si ripete posticcio, rispondendo e assecondando la naturale spinta umana verso l'avanti, verso il futuro e le sue infinite possibilità, molteplici uscite da un labirinto... Un ottimo spettacolo quindi, pregno di spunti, carico di riflessioni, recitato egregiamente dai suoi due attori.

 

D'altronde questo concetto dell'andare in avanti inteso anche come “andare verso”, è racchiuso perfettamente nel nome della compagnia che i ragazzi, per lo più ex allievi del Teatro Azione, hanno fondato: Versus. Composta da Benedetta Cassio, Paolo Congi, Paolo Cutroni, Livia De Luca, Miriam Esposito, Patrizio Recchioni, Mauro Tiberi, Simona Vazzoler, Ethel Fanti Ciupi e Eleonora Muzzi, essi stessi la spiegano con queste parole: “Il termine Versus nella lingua anglosassone significa letteralmente “contro”. Ma se si prende in considerazione la derivazione latina della stessa parola il significato un po’ muta e si trasforma in “in direzione di, alla volta di.” Andare verso qualcosa di nuovo, non scoperto, di ricerca artistica e teatrale e allo stesso tempo andare contro il modo comune di fare arte utilizzando stili, linguaggi nuovi e diversi.

 

 

 Tutto coincide perfettamente con gli spunti sottostanti a Come fanno le falene: lo scontro produce una spinta verso l'avanti e verso la scoperta, esattamente come il volo di Icaro in direzione cielo,  sperimentazione contro la stasi e la prigionia. L'idea di fondare una compagnia nasce precisamente durante il progetto condotto da Letizia Russo sotto la direzione artistica di Paolo Zuccari, sullo sviluppo di una drammaturgia originale e la formazione di un gruppo di lavoro (da cui è nato anche Come fanno le falene). I ragazzi della compagnia Versus hanno pensato la “drammaturgia originale” come una compagnia di "avanguardia popolare". Usando di nuovo le loro parole: “Seppur questi due concetti possono sembrare agli antipodi, o una contraddizione in termini, pensiamo tramite la ricerca e le nostre esperienze di poter congiungere queste due sfere apparentemente inconciliabili. Ma oltre che socialmente ricordiamo che queste forze sono espresse nell’uomo, e che queste direzioni contrapposte fanno nascere crisi."

 

 

La compagnia Versus è in azione da un po'. Ad esempio con lo spettacolo, MADDALE’ scritto da Paolo Congi. Ambientato nella periferia romana, MADDALE’ è la storia dell'incontro fra due persone completamente diverse, che grazie all'altro prenderanno maggiore consapevolezza di se stessi. Dopo una prima “mise en espace”  lo spettacolo è stato selezionato da una giuria composta da Teatro e Critica, diretta da Andrea Pocosgnich alla selezione PRESENTE! RASSEGNA SU FORMAZIONE E CONTEMPORANEO, andata in scena il 23,24,25 Febbraio 2018, con la regia di Paolo Zuccari.

La compagnia selezionata poi per il COLLISION FEST, ha debuttato con lo stesso spettacolo il 18

maggio, al CS Intifada con la regia di Paolo Congi e Benedetta Cassio. Nello stesso luogo i ragazzi hanno proposto e organizzato il 26,27,28 ottobre 2018 il Fast Forward Fest: una rassegna di spettacoli teatrali all’interno di un più ampio ed autofinanziato progetto di riqualificazione degli spazi della periferia attraverso la promozione di eventi culturali. Versus ha portato così in scena le sue due produzioni originali, MADDALE’  e Come fanno le falene  (per la prima volta in scena il 10 e 11 agosto al centroculturale Hernica Saxa), e una nuova produzione, Questo figlio di Joel Pommerat.

 

Prossimo progetto? Il Tact Festival di Trieste, dal 9 al 16 giugno 2019, dove la Versus, una delle due uniche compagnie italiane vincitrici del bando, parteciperà con MADDALE’.

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload