© 2017 by "IL VENTRILOCO". creato con Wix.com

March 29, 2020

Oggi mi sono alzata prestissimo nonostante stanotte non avessi dormito niente. Ho fatto un incubo bruttissimo ma non ricordo nulla, solo la voce spezzata di mio padre che dall’altro lato della spiaggia dove andavamo quando ero piccola, mi urlava di non entrare in acqua perchè c’erano le onde alte; io non lo ascoltavo e lo guardavo e ridevo prendendolo in giro e facevo per tuffarmi. Niente di che ma ho aperto gli occhi e in boc...

March 25, 2020

Classe 1939, Franco Venditti, tecnico benemerito del pugilato italiano

March 21, 2020

Mia nonna per circa 45 anni ha vestito le signore bene della Collatina.

Una sarta di provincia viterbese trasferita a Roma all’età di 16 anni. Dai racconti di mia madre e delle mie zie era benvoluta nel quartiere nonostante fosse chiamata “Balletta” che da quelle parti di Roma, ai tempi, voleva dire “colei che dice un sacco di fregnacce”.

Era vero che aveva vissuto la guerra e cucinato per molte persone in tenerissima età nascos...

March 21, 2020

Stavamo al bar e, come ogni giorno, mezzi brilli discutevamo. Di calcio, di libri, di idee, di donne, di gente, non ricordo su cosa litigavamo quel giorno. Non sentivamo nulla, di certo non ascoltavamo.

Ognuno diceva la sua, a senso unico.

Anche mio zio scendeva al bar tutti i giorni e si scolava una bella bottiglia di rosso dei Castelli, se non due.

Era un uomo alto e curato, un signore distinto. Gli piaceva star da solo al tavo...

March 21, 2020

Sono ore che cammino per la città, lasciandomi andare, a testa bassa senza guardare nessuno. Non ho meta, ma tanti pensieri che mi tengono occupato. Sono di nuovo qui, accanto a queste baracche sugli argini dove tutto è iniziato sedici anni fa. Mi torna in mente ogni cosa. Tutto è diverso ma io, meschino, sono sempre lo stesso.

Camminavo per il lungotevere, dietro al ponte di Testaccio, sponda centro. Dietro di me l’accampament...

Please reload