QUEST’È NOVA

Passo sotto all’arco de san Calisto, giro a destra e vedo montagne de monnezza, me giro a sinistra e vedo sudiciume, vado dritto e sto ar centro der mondo, a piazza Santa Maria in Trastevere. Embè? Com’è possibile, come può star tutto insieme? I romani, abituati ed educati da tanta bellezza che li circonda, sono ora circondati da altrettanta bruttura. Me spavento un pochetto e me immagino un futuro in cui i turisti fuggiranno e i negozi chiuderanno…

Ci ragiono un po’. Un problema c’è, tutti lo riconoscono e se ne lamentano. Dal centro alle periferie, un certo degrado sta invadendo Roma e nessuno riesce a trovare le soluzioni, creando malcontento ed un danno economico alle imprese locali. Le istituzioni non ce la fanno, le associazioni non ce la fanno, i singoli cittadini, anche loro, non ce la fanno.

Mi informo un po’. C’è chi ci prova, sprecando purtroppo energie e denaro, senza risultato efficiente. Ma per fortuna qualcosa si muove, qualcuno mette in campo qualche idea buona, nel caso specifico un’ottima idea.

Tokeville è una mobile-app che crea una rete di collaborazione attiva tra cittadini, imprese ed associazioni, permettendo di risolvere in maniera rapida ed efficiente i problemi legati al decoro urbano. L’obiettivo è quello di unire le forze, grazie alla piattaforma creata da Gianluca Santavicca, Filippo Colonna ed Elettra D’Amico, biologa ambientale.

Nel processo a cui Tokeville aspira, vengono resi protagonisti tutti i diretti interessati. Il cittadino si prende cura della propria prossimità territoriale, scattando una foto che viene geolocalizzata e condivisa con gli utenti della zona che attraverso un voto attribuiscono la priorità alla segnalazione. Le segnalazioni che ricevono maggiore priorità permettono agli utenti che l’hanno effettuata di accumulare punti, i Toke, e ricevere in cambio vantaggi economici con le imprese di zona. La priorità segnalata verrà presa in carico e risolta in maniera rapida ed efficiente grazie all’intervento di associazioni e cittadini ed alla partecipazione economica delle imprese.

I cittadini potranno vivere in ambienti più puliti, dedicandosi finalmente alla sola contemplazione della città più bella al mondo e sentendosi parte attiva del processo di cura, le associazioni eviteranno sprechi ed interventi inutili, mentre le imprese potranno aumentare il loro portfolio clienti, incrementare la consapevolezza dei consumatori e migliorare la loro responsabilità sociale.

Insomma, abbiamo a che fare con un’idea semplice, che mette insieme tecnologia, partecipazione e condivisione di valori sociali ed economici, e la consapevolezza che migliorando la società, migliora anche l’economia.

Me ne sto sulle scalette della fontana de Santa Maria e me immagino er percorso de prima. La monnezza non ce sta più, er sudiciume nemmeno. Ce sta solo Roma, in tutta la sua bellezza, piena de turisti, de gente ch’è contenta de stà pe’ strada e de lavoratori all’opera. Se pò fa, damose da fà!

 

Per mettervi in contatto e per diventare parte attiva di questa bella idea potete visitare il sito www.tokeville.itinfo@tokeville.it, o scrivere alle seguenti email: gianluca.santavicca@tokeville.it, filippo.colonna@tokeville.it, elettra.damico@tokeville.it.

 

Illustrazione di Giulia Gardelli

LEGGI ANCHE: The Circle, Il mestiere nobilita Trastevere, Lo psicologo stradale, Manco in plastica