Vigna Jacobini, er crollo dimenticato

‘NA STORIACCIA So’ le 15:50 quanno er silenzio de via di Vigna di Jacobini viè rotto da ‘n applauso. Le mani, all’inizio, battono piano, quasi insicure. Poi, er clap clap se fa via via più forte, sempre de più. Qualcuno tra la folla strilla: “Braviii, braviii!”. ‘N antro: “Eddaje!”. So’ grida commosse, cariche de speranza. Da ‘na montagna de carcinacci e de polvere viè tirato fori ‘n omo, ancora vivo. Se chiama Alberto, c’ha 58 anni. ‘N cane, ‘n doberman [...]

Locusta l’avvelenatrice dell’imperatori

‘NA STORIACCIA Ce lo so bene che li lettori de ‘sta disgraziata rivista so’ grossi conoscitori della storia de Roma antica. Forse però, quarcheduno de loro, me so’ detto, leggenno la parola locusta, nun penserà ad antro che a ‘n insetto. E ‘nvece, la Locusta de cui ve vojo parlà stavorta, nun è ‘n animale, bensì ‘na donna da molti chiamata strega e da antri pure peggio, che ner campo suo fu una delle personalità più ‘mportanti dell’antichità, capace de [...]

Giorgiana Masi

'NA STORIACCIA | Ponte Giorgiana Masi   L’ispirazione pe’ scrive ‘sta storiaccia m’è venuta mentre ascoltavo ‘na canzone de Stefano Rosso. Nun parlo de quella più famosa, quella dello spinello, e nemmanco de quella che parla de via della Scala. Se ‘ntitola Bologna ‘77, è uno de li brani de maggior impegno civile de Rosso e racconta de ‘n fatto avvenuto sur ponte der Tevere dedicato a Peppe Garibaldi. ‘Nfatti, ‘sta storia, che è sì romana e pure trasteverina, inizia [...]

By |2020-11-09T13:48:18+01:001 Novembre 2020|Categories: Na Storiaccia, Senza categoria, Storie, Territorio|0 Commenti

L’angioletto de ponte Mazzini

'Na Storiaccia   So’ ormai sempre meno rare le vorte in cui Roma, ner mese de febbraio, se ‘mbianca tutta de neve. Da che era visto come ‘n evento eccezionale, è diventata nell’anni ‘na consuetudine, quasi ‘n appuntamento fisso. Pe’ li grandi, compreso pe’ chi scrive, è soprattutto ‘na gran rottura, anche perché, se è vero come è vero che noi romani nun sapemo manco affrontà degnamente du’ gocce d’acqua in più der solito, figuramose se semo in grado de [...]

La peste antonina

‘NA STORIACCIA https://www.youtube.com/watch?v=msMGs9llcxw&t=6s Visto che s’è parlato, se parla e se continuerà a parlà tanto de ‘sto Coronavirus, e visto che ce lo sapete che me piaceno le vecchie storie ‘n po’ cupe e drammatiche, ve vojo raccontà dell’epidemia che pe’ molti studiosi ha segnato l’inizio della fine der più grande impero dell’antichità: er nostro, quello romano. Perché si è vero che quello d’occidente è crollato durante er V secolo pe’ via dell’enorme migrazione de li barbari che piano piano [...]

By |2020-04-28T12:46:03+02:0020 Aprile 2020|Categories: Na Storiaccia, Numero 11 | Edizione Web, Storie, Territorio|Tags: |1 Commento

Le marane de li palazzinari

'NA STORIACCIA   L’immagine che molti c’hanno der tipico palazzinaro romano ha la faccia e l’occhi da matto de Aldo Fabrizi ne li panni de Romolo Catenacci ner film de Ettore Scola C’eravamo tanto amati der 1976. ‘N personaggio cinico, strafottente, vorgare, egoista e cattivo: uno de quei ritratti che nun appassisce mai. Seduto su ‘na sedia a rotelle co’ ‘na coperta a quadrettoni sopra le gambe sciancate, gridava ar genero Gianni Perego, interpretato da Vittorio Gassman: “Io nun moroooooo!”. [...]

L’incendio der 64 d.C.

‘NA STORIACCIA   Quanno sento parlà er presidente brasiliano de li teribbili incendi che hanno bruciato l’Amazzonia me viè in mente l’imperatore Nerone. Er successore de Claudio incolpava li cristiani de avè appicciato Roma, cosa che je faceva comodo assai, nello stesso modo in cui Bolsonaro accusa le Ong, che la foresta, a differenza sua, la vorebbero sarvà. Nun c’è niente da fà: passeno li millenni ma er modo de fà politica, soprattutto pe’ chi è o se crede da [...]

‘Na storiaccia | Donna Olimpia la Pimpaccia

Donna Olimpia la Pimpaccia   “Mostruoso potere di una femmina in vaticano”. Co ste parole, il Cardinal Pietro Sforza Pallavicino, grosso storico der Seicento, descriveva Donna Olimpia Maidalchini, pe li romani la Pimpaccia. Femmina che s’impose in un monno dominato da li maschi, la sua memoria è costruita da ‘n grovijo de leggende e maldicenze, ma quer ch’è sicuro è ch’era na donna forte, ‘ntelligente, ambiziosa, avida, cocciuta e furba, che se pijò er potere sapendoselo comprà co la moneta [...]

By |2020-11-01T12:13:32+01:0015 Luglio 2019|Categories: Na Storiaccia|Tags: , , |2 Comments