Passavamo da Scarpone…

Partivamo dalla libreria Tilopa di Monteverde Vecchio, a via Fonteiana; ci ritrovavamo da quelle parti perché tornava comodo e perché quella libreria era il nostro tempio, era casa nostra. Partivamo sempre da Tilopa. Andavamo ciondolando per via Fonteiana, oltre piazza Ottavilla, parlando di ragazze o della Roma di Fabio Capello, di cosa poteva vincere ancora. C'era sempre uno di noi che aveva avuto una questione con una ragazza e si trascinava dietro un groppo di malinconia; sulle prime stava più [...]

By |2020-05-12T13:35:58+02:0020 Aprile 2020|Categories: Numero 11 | Edizione Web, Racconti|Tags: , |1 Commento

Tic

CINQUE STORIE DI TIC   La palla https://www.youtube.com/watch?v=7xLHMiv6Tuc   La cosa che più mi riusciva fare nella vita era la palla. Mia moglie l’ho conquistata così. Attorcigliandomi su me stesso, con la testa attaccata al sedere e rotolandomi per la strada, veloce e senza sbavature. Luminoso. Ero così quando facevo la palla. Mia moglie mi chiedeva sempre di fare la palla, quando stavamo in giardino e giocavamo con la nostra cagnolina Lisistrata. Come correva Lisi quando facevo la palla e [...]

By |2020-04-28T13:06:05+02:0020 Aprile 2020|Categories: Numero 11 | Edizione Web, Racconti|Tags: , |1 Commento

Lo scemo di un Lampione

https://www.youtube.com/watch?v=ylLRPaUf914 Io sotto a quel Lampione ci sarò passato, non so, almeno, e dico almeno, diecimila volte. Senza esagerare. Saranno trent’anni che vivo qui e quel Lampione, aimè bisogna ammetterlo, stava già lì. È più vecchio di me quel Lampione. Più autoctono di me, quasi quasi. Non mi aveva mai dato problemi, però mi aveva sempre incuriosito parecchio. Quando ero piccolo mi affascinava perché lo vedevo così alto e imponente, era un’istituzione. Mi metteva sicurezza. Lo immaginavo come un’istituzione militare. [...]

By |2020-04-28T13:07:29+02:0020 Aprile 2020|Categories: Numero 11 | Edizione Web, Racconti|Tags: , |1 Commento

Nessun odore | #melavivocosì

Oggi mi sono alzata prestissimo nonostante stanotte non avessi dormito niente. Ho fatto un incubo bruttissimo ma non ricordo nulla, solo la voce spezzata di mio padre che dall’altro lato della spiaggia dove andavamo quando ero piccola, mi urlava di non entrare in acqua perchè c’erano le onde alte; io non lo ascoltavo e lo guardavo e ridevo prendendolo in giro e facevo per tuffarmi. Niente di che ma ho aperto gli occhi e in bocca l’amaro di una sensazione [...]

By |2020-04-01T14:57:07+02:0029 Marzo 2020|Categories: Racconti, Storie|0 Commenti

Giorno 6 | #melavivocosì

Giorno 6 Devo dire che fino ad ora me la sono anche un po’ goduta. Ho letto tre libri nuovi e riletto I tre Moschettieri, saltando le parti più noiose. Ho passato molto tempo a cercare di capire se sono più Porthos, Athos o Aramis. Pure se mi piacerebbe essere tutta d’un pezzo come Athos, non c’è niente da fare, sono un Porthos senza scampo, gioco tutto insieme, la butto in caciara e faccio ridere quando cerco di essere seria. [...]

By |2020-04-01T12:52:41+02:0015 Marzo 2020|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , |1 Commento

Paulo

RACCONTI TRASTEVERINI   L’I-phone mi suona in tasca e Paulo me ne versa un altro. È la sesta chiamata. La terza di mia moglie, le altre di mia suocera. Ma non rispondo. Metto silenzioso. Voglio molto bene a Paulo, anche se lui è sempre stato un po’ strano con me. Un po’ lento. Non a caso, i cattivi lo chiamano ritardato, mongoloide. Eppure, qui nel quartiere, abbiamo imparato tutti a conoscerlo. E tutti, più o meno, ad accettarlo per quello [...]

By |2020-03-18T19:29:57+01:008 Febbraio 2020|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , , , |0 Commenti

Er canto de Dino

MEMORIE DE 'NO SCARZACANE Dinal era 'n ometto basso, sulla sessantina, tozzo, carvo, c'aveva la voce da donna e annava 'n giro scarzo, sempre, se metteva le ciavatte solo nell' occasioni importanti e nun sopportava la musica, de nessun tipo e genere. L' occasioni importanti pe' Dinal ereno poche, pochissime e prevedevano quasi sempre atti violenti. Lo chiamaveno tutti Dino. Je piaceva. Dino era er capo magazzino der supermercato de Checco er Cotoletta da quanno che io c'avevo 8 anni. [...]

‘A foja secca

RACCONTI TRASTEVERINI   Era ‘n pomeriggio de autunno e ‘r sole sembrava esse andato ‘n vacanza. Pure lui giustamente c’aveva bisogno de ‘n po’ de riposo pensai, solo che noi ‘e vacanze le avevamo finite da ‘n pezzo e ci rimaneva solo ‘sto freddo balordo. Comunque, ve dicevo, era ‘n pomeriggio de autunno e nun je la facevo più a stà dentro a qu’aa catapecchia scricchiolante de casa de mi’ padre. E così me n’ero ito a fà du’ passi. [...]

By |2020-03-18T19:33:31+01:005 Febbraio 2020|Categories: Racconti, Storie|Tags: , , , |0 Commenti

Nei due metri liberi della stanza, diciamo cosí

Tratto da Né in cielo né in terra, Exòrma, 2016   Se ci pensi è un caso molto strano, unico al mondo direi, quello dei romani che sono i soli a non fare qualcosa a Roma da duemilacinquecento anni e piú. Anche nell’antichità, vai a vedere se c’è un notabile, un politico, uno storico, un artista, un artigiano, architetto, scrittore, un idraulico che è nato qui, vengono tutti ma proprio tutti da fuori per fare qualcosa mentre loro, i romani, [...]

Bolle de mare

MEMORIE DE 'NO SCARZACANE Era da 'n pò che volevo annà ar mare. Nun c'annavo da anni perchè a spostamme troppo me pesa er culo. Quarche settimana prima avevo conosciuto Domitilla, 'na regazzetta per bene, je piaceva quello che scrivevo ma nun me sentivo alla sua altezza e volevo fà quarcosa pe' dimostraje che ce tenevo. Pensai de portalla a fà 'na bella giornata ar mare e magari, la sera, a magnasse 'no spaghetto co' le vongole ar lume de [...]

By |2020-03-16T18:12:07+01:003 Novembre 2019|Categories: Racconti, Storie|1 Commento